Frasi

Professionisti STUDIO LEGALE INTERASESORES esperti in diritto tributario e tributario e procedimenti penali sono riusciti ad avviare procedimenti penali per l'imputazione di un reato fiscale che erano diretti ai propri clienti. Alcune risoluzioni dello studio sono elencate di seguito.



NUOVO FILE DI UN PROCESSO PENALE PER REATO FISCALE (APPLICAZIONE STIMA INDIRETTA)

Los profesionales de BUFETE LEGAL INTERASESORES expertos en derecho fiscal/tributario y proceso penal han logrado un nuevo archivo de actuaciones penales por imputación de delito fiscal que se dirigían contra uno de sus clientes. La imputación era por seis presuntos delitos fiscales, con una cuota presuntamente defraudada de más de TRES MILLONES DE EUROS, todo ello en aplicación de la figura de estimación indirecta de la deuda tributaria.

Pese a los informes de los inspectores de la AGENCIA TRIBUTARIA y las alegaciones tanto de la Abogacía del Estado como de la Fiscalía de Delitos Económico, la Sección Quinta de la Sala de lo Penal de la Audiencia Provincial de Barcelona ha confirmado el archivo de las actuaciones penales acordada en su día por el Juzgado de Instrucción núm. 5 de Manresa, acogiendo así las tesis y los argumentos de la defensa diseñada y ejercida por los profesionales de BUFETE LEGAL INTERASESORES.

Dopo aver mantenuto per diversi anni una solida, seria e convincente strategia di difesa nel processo, trasferendo una chiara e precisa spiegazione della norma tributaria alle corti e ai tribunali penali, il nostro cliente è stato definitivamente liberato dalle accuse penali a suo carico lui sia il Procuratore di Stato che la Procura per i Crimini Economici.

Scarica la frase completa

Leggi l'intera frase

RIFIUTO DI MISURE PRECAUZIONALI INTERESSATO DAL PROCURATORE FISCALE PRESUNTO CRIMINE PENALE PROCESSO

I professionisti di BUFETE LEGAL INTERASESORES, esperti in diritto tributario / tributario e procedimenti penali, hanno ottenuto una sentenza definitiva dalla Camera Penale del Tribunale Provinciale di Barcellona, ​​respingendo la richiesta di misure cautelari sollevata dal Procuratore dello Stato nel corso di un'indagine aperta in occasione dell'imputazione di sei reati fiscali.

Il provvedimento, consistente nel sequestro dei beni e dei diritti dell'imputato per un valore superiore a TRE MILIONI DI EURO, è stato respinto sulla base delle argomentazioni della difesa, diretta ed esercitata dai professionisti dello Studio. La mancanza di precisione dell'AGENZIA FISCALE nella determinazione delle basi imponibili e conseguenti presunte tasse di frode, unitamente alle deboli prove incriminanti che sussistevano a carico dell'imputato, sono state sicuramente le ragioni che hanno portato la Camera a respingere le pretese di lo State Bar.

Scarica la frase completa

Leggi l'intera frase